Museo Hemingway e della Grande Guerra

Museo Hemingway e della Grande Guerra

Museo storico dedicato ad Ernest Hemingway a Bassano del Grappa, dove soggiornò presso Villa Ca’ Erizzo durante il periodo della Grande Guerra.

Hemingway e la Grande Guerra a Bassano del Grappa (VI)

Bassano del Grappa, allo sbocco del fiume Brenta dalle montagne, fu nel 1917-1918 punto di massima resistenza contro i reiterati tentativi austro-ungarici di irrompere nella Piana veneta e travolgere lo schieramento italiano. Poco a nord dal celebre ponte in legno del Palladio, sulla riva est del fiume, sorge Ca’ Erizzo, un’elegante struttura ora sede dell’importante Museo Hemingway e della Grande Guerra. Nel 1918 la villa fu residenza della Sezione Uno delle ambulanze della Croce Rossa Americana. Guarito dalle ferite subite durante i bombardamenti a Fossalta, che gli valsero la Medaglia d’Argento al Valor militare, il giovane Hemingway ritornò al fronte a Bassano del Grappa, luogo da lui molto amato e spesso citato nei suoi scritti…

Il museo occupa cinque grandi locali situati a livello strada con accesso diretto da essa. La parte espositiva è formata da 58 grandi pannelli, ricchissimi di spiegazioni storiche, di fotografie e di testimonianze. La sua peculiarità, al di là del potere evocatore del grande evento funesto e dell’esauriente illustrazione dei suoi passaggi cruciali, è quella di fornire una testimonianza, unica in Italia, sulla partecipazione degli Stati Uniti alla prima Guerra Mondiale. Nella sala d’ingresso, Hemingway accoglie il visitatore con i suoi romanzi ispirati dalla Grande Guerra: “Addio alle armi” e “Di là dal fiume e tra gli alberi”. Un’altra singolare documentazione riguarda la partecipazione degli aviatori americani al conflitto.


logo_museo_hemingwayMuseo Hemingway e della Grande Guerra
Via Ca’ Erizzo, 7 (lungobrenta) – Bassano del Grappa (VI)

Informazioni e prenotazioni visite guidate:
Tel. 0424 470954 – www.museohemingway.it

Orari di apertura:
sabato e domenica: 9.30 – 13.00 / 15.00 – 18.30
Dal lunedì al venerdì: per gruppi solo su prenotazione

“Certo, avrei potuto tornarmene a Washington…
Ma tu hai mai visto il sole sorgere, almeno una volta dal monte Grappa,
o sentito nel sangue dentro di te il crepuscolo di giugno sulle Dolomiti,
o gustato il liquore Strega a Cittadella,
o camminato di notte per le vie di Vicenza sotto un bombardamento di luna?”. 
E. H.