(Italiano) “Asparagi e Vespaiolo”… e l’asparago marziano

da BIG Bassano – n. 4 primavera/estate 2009
Destinazione Marte… L’asparago bianco da Bassano ha spiccato il volo per il pianeta rosso, raggiungendo ormai una notorietà stellare

Quest’anno la 29a rassegna “Asparagi e Vespaiolo” del Gruppo Ristoratori Bassanesi, avrà certamente un successo planetare, raggiungendo addirittura la fama su… Marte.

Alla presentazione della rassegna enogastronomica nella scenografica cornice de “Le Bolle” di Nardini, davanti ad una numerosissima platea di ospiti, tra cui i giornalisti di settanta testate, ha partecipato Barry Goldstein, responsabile del Jet Propulsion Laboratory della Nasa, che ha illustrato i risultati ottenuti dalla missione “Phoenix Mars Lander”. Questa missione, dopo un viaggio di dieci mesi, ha confermato che il suolo del pianeta sarebbe simile, per la presenza d’acqua e di sostanze minerarie, ad alcuni terreni terrestri e sarebbe adatto alla coltivazione di ortaggi, in particolare gli asparagi.

L’ipotesi di fare germogliare la vita vegetale resta, comunque, solo una teoria non realizzabile. La clamorosa scoperta ha catturato l’attenzione del ristoratori bassanesi che hanno colto al volo l’occasione di promuovere l’asparago bianco dop a livello internazionale.

E’ stato il presidente del Consorzio di tutela dell’asparago bianco di Bassano Dop Piergiorgio Bizzotto, a consegnare nelle mani di Goldstein americana un’ampolla contenente i semi dell’asparago da “piantare” sul Pianeta. Se i semi dovessero arrivare su Marte i coltivatori bassanesi dovrebbero preoccuparsi di organizzare delle spedizioni per la semina e per la raccolta sul Pianeta. Scherzi a parte la scoperta della NASA rappresenta un ottimo spunto per far conoscere in tutto il mondo l’asparago bianco e un ottimo biglietto da visita per tutto il territorio di Bassano.

Nell’anno internazionale dell’astronomia, l’idea di abbinare ogni serata ad un pianeta o ad un satellite e di posizionare in ogni ristorante un astronomo e un telescopio, è di sicuro richiamo per chi farà tappa nella città del Ponte.